Ovvero i migliori tagli delle Finals; tagli di lettura più che di esecuzione, senza blocco, puntando la schiena del difensore per guizzare dal lato debole verso la palla o punire rotazioni imperfette. L’antica arte del taglio ha avuto due esponenti di lusso nelle ultime finali: Wade e Ginobili, ma anche Belinelli ha ben rappresentato il “made in Italy”.

Buona visione:

Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on TumblrShare on Google+

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *